“L'innovazione sociale comprende nuovi prodotti, servizi e modelli che soddisfano le esigenze sociali, in modo da migliorare le soluzioni esistenti e creare nuove relazioni o collaborazioni. É "sociale" sia negli ‘obiettivi’ che nei ‘mezzi’. Le innovazioni sociali possono essere generate da qualsiasi settore: pubblico, privato o sociale oppure dai cittadini e dai movimenti sociali. Possono generare valore finanziario, ma non necessariamente”

L’obiettivo di questo laboratorio è probabilmente il più ambizioso tra quelli pensati ed affrontati da Lucca Creative Hub. Si tratta di un training per generare cambiamenti sociali che abbiano risvolti positivi, per noi e per gli altri, nella società in cui viviamo. Per rendere possibile tutto questo al team di lavoro – guidato da Stephen Benians del British Council e Vincenzo Di Maria di Commonground - sono stati forniti gli strumenti per identificare ed analizzare un problema, capirne le cause e creare un piano di lavoro utile a realizzare un cambiamento.

L’obiettivo è quello di ridurre il gap spesso esistente tra la formazione teorica e l’applicazione pratica delle nozioni acquisite, mettendo in atto tutte le misure a disposizione per migliorare il contesto sociale in cui viviamo, non solo sotto il profilo occupazionale, ma in ogni aspetto del vivere quotidiano, per qualsiasi fascia della popolazione.

Partecipanti: Matteo Criscuolo, Irene Dentini, Anna Romani, Giulia Micheli, Elena Baroncelli, Gianni Campioni, Alessandro Stefanini, Chiara Serafini, Olha Yehorova, Leana Hena.