Il co-design consiste, per definizione, nella cooperazione allo sviluppo di un determinato progetto, nel quale chiunque ha la possibilità di interagire, proporre idee, soluzioni ed eventuali miglioramenti.

Il gruppo di lavoro – composto da otto giovani, con Michela Guidi di Spazi Attivi e Silvia Vercelli come responsabili - ha il compito di immaginare appunto alcuni spazi collaborativi all’interno dell’Ex-Manifattura Tabacchi, utili alle future attività dell’hub (co-working, sale riunioni, spazi polifunzionali). Come? Elaborando progetti architettonici ispirati dai Community Hub: spazi in cui si svolgono funzioni ibride che hanno un esito di natura collettiva nell’ambito della cultura, del lavoro, del welfare, dell’inclusione sociale e che hanno una forte relazione con la comunità locale di riferimento.

Questi progetti, realizzati a partire dalla conoscenza del piano preliminare già esistente dell’Ex-Manifattura Tabacchi, saranno poi consegnati e illustrati all’Amministrazione Comunale fornendo proposte concrete a necessità condivise.

Il team: Elisa Tangheroni, Joseph Schwaebe, Cristiana Brindisi, Cristian D'Elia, Georgia Galavotti, Fabio Tomei, Noemi Valdambrini, Francesco Ferretti, Alessio Chicca, Rebecca Volpe, Marco Natali.